Qualità e certificazioni

Qualità Pietrabianca

La politica aziendale di Pietrabianca è quella di produrre oli extravergine di oliva di qualità a marchio Monzo utilizzando solo cultivar autoctone del Cilento tutte provenienti da uliveti di proprietà: SalellaPisciottana, Cammarotana, Frantoio, Leccino Oliva Bianca di Pollica.

Il frutto viene raccolto a mano o in modo meccanizzato quando è ancora verde tra la fine di settembre e la prima decade di ottobre ed è lavorato a distanza di pochissime ore. Tutta la materia prima Pietrabianca viene lavorata solo ed esclusivamente nel frantoio aziendale che lavora in modo alternato a temperatura controllata. Il modernissimo impianto a ciclo continuo di nuova generazione utilizza le più avanzate tecniche di molitura, frangitura ed estrazione a freddo, nel rispetto dell’alta qualità del prodotto.
Dopo la lavorazione l’olio viene filtrato e stoccato in cisterne che stazionano in locali a temperatura controllata e successivamente il prodotto viene imbottigliato sempre all’origine.

Frantoio ed uliveti sono certificati DOP e biologico da organismi preposti ai controlli periodici quali Agroqualità e Icea. Dal 2009 i prodotti dell’azienda Pietrabianca a marchio Monzo si fregiano della Denominazione d’Origine Protetta Cilento DOP, mentre nel 2013 è stata ottenuta la certificazione olio extravergine di oliva 100% italiano “Alta Qualità”.

Qualità Pietrabianca

Sostenibilità, ricerca e innovazione

Pietrabianca è sensibile ai temi della sostenibilità, della ricerca e dell’innovazione.

La sostenbilità per un’azienda agricola moderna deve essere in primis di tipo economico, a garanzia di continuità di produzione nel futuro; la famiglia Monzo inoltre opera anche in tema di sostenibilità sociale, per garantire dignità per i dipendenti e le persone che operano nella filiera quali partner e collaboratori. Inoltre, aspetto forse più importante, è l’attenta priorità che viene data alla sostenibilità ambientale nel rispetto del territorio incontaminato cilentano. Si parte dalla cura e dal benessere della pianta per arrivare poi ad un ciclo integrato dello smaltimento degli scarti di lavorazione con un impatto che possa essere il più leggero possibile sull’ambiente e sulla natura. Dal 2006 infatti l’acqua di vegetazione in conformità con le leggi vigenti viene riutilizzata negli uliveti come fertilizzante e ammendante, mentre dalle olive viene effettuato un recupero della biomassa aziendale con funzione energetica ricavando il nocciolino per stufe, un combustibile al 100% naturale ed ecologico.

Da oltre dieci anni Pietrabianca punta alla ricerca e alla riscoperta delle antiche cultivar locali, ormai dimenticate, investendo tempo ed energia nel recupero di uliveti storici. Al momento si segnala il lavoro di recupero della varietà Cammarotana e dell’Oliva Bianca di Pollica.

Infine con impegno ed esperienza, Pietrabianca intende fare innovazione dei processi di produzione e trasformazione aggiornando costantemente tutti gli impianti in linea con gli standard tecnologici attuali, migliorando i metodi di molitura nella prospettiva di ridurre sempre di più l’impatto ambientale ed elevare ulteriormente l’alta qualità dei suoi oli extravergine di oliva.

Con questi valori Pietrabianca garantisce l’alta qualità dei suoi prodotti per i consumatori del mercato internazionale, portando sulle loro tavole un’autentica eccellenza italiana realizzata con passione e artigianalità.